Aumenta il tasso di disoccupazione in Italia

Aumenta il tasso di disoccupazione in ItaliaAprile 2016. Aumenta il tasso di disoccupazione in Italia, sono 97mila i lavoratori in meno. La diminuzione sembrerebbe essere legata agli incentivi che quest’anno sono stati ridotti della metà. Gli sgravi introdotti nella legge di Stabilità sono passati dal tetto massimo di 8 mila del 2015 a 3.250 di quest’anno.

Nel mese di febbraio 2016 il tasso di disoccupazione è salito all’11,7%. Calano i lavoratori assunti a tempo indeterminato e aumentano i disoccupati. Il dato più rilevante è che per la prima volta si registra un calo di dipendenti fissi dall’inizio dell’anno scorso. La flessione sarebbe stata causata dal dimezzamento degli sgravi fiscali alle aziende.

Il quadro attuale è strettamente correlato alla situazione economica che, purtroppo, continua a presentare sempre molte incertezze.
La disoccupazione giovanile è in leggero calo (39,1%), 0,1% sotto il livello di gennaio e 2,4% sotto quello del 2015, mentre i dipendenti fissi risultano essere 238mila in più rispetto ai dodici mesi precedenti.

Dati Istat
Il tasso di occupazione tra i 15 e 64 anni è del 56,4%. Uomini 65,7%, donne 47,2%.
Ill tasso di disoccupazione tra i 15 e 24 anni è del 39,1%. Uomini 11,3%, donne 12,3%.
Tasso i inattività tra i 15 e 64 anni è del 36%. Uomini 25,8%, donne 46,1%.

Stando alle stime di Confcommercio mancano ancora 700mila lavoratori per tornare ai livelli del 2008, un range molto difficile da colmare in tempi stretti, soprattutto se consideriamo tutte le difficoltà legate alle ripresa economica.

Social tagging:

Comments are closed.