Prezzi al consumo e alla produzione

Prezzi al consumo e alla produzione

Indice dei prezzi al consumo e dei prezzi alla produzione.

Due indicatori macroeconomici molto importanti per misurare l’inflazione sono: l’indice dei prezzi al consumo (Cpi – Consumer Price Index) e l’indice dei prezzi alla produzione (Ppi – Producer Price Index).

Osserviamo qual’è la reazione dei mercati in virtù del comportamento di questi due indicatori riferiti all’inflazione (*). Essi sono dei fattori di macroeconomia utili nel trading, in quanto ci aiutano a comprendere alcuni comportamenti del mercato del Forex.

L’indice dei prezzi al consumo è il migliore indicatore dell’inflazione, esso rappresenta l’andamento del costo della vita in funzione di beni e servizi destinati ai consumatori, la loro variazione rispecchia il costo del denaro. Quindi, al crescere dell’inflazione aumentano i tassi di interesse, di conseguenza col diminuire dell’inflazione calano i tassi di interesse.
Di solito i mercati azionari si indeboliscono con un rialzo oltre le attese, mentre i mercati valutari acquistano valuta nazionale perché prevedono un aumento del costo del denaro.

L’indice dei prezzi alla produzione indica la variazione dei prezzi dei prodotti finiti, quindi sono utili per studiare l’andamento dei prezzi delle materie prime, le loro indicazioni riguardano probabili pressioni inflazionistiche.
I prezzi alla produzione sono dati molti importanti per gli operatori dei mercati, in quanto sono il primo indicatore dell’inflazione, grazie a questo dato è possibile anticipare eventuali pressioni sui prezzi.

Il dato core rappresenta le componenti più volatili (energia e spesa per il cibo), esso viene attentamente seguito per vedere il reale cambiamento dei prezzi. Gli operatori sono molto attenti al core Ppi (**), quando avviene un incremento dei prezzi alla produzione, in particolare se questo è inatteso, i mercati azionari reagiscono negativamente, in quanto potrebbe generare un’aumento generale dei prezzi.

(*) L’inflazione è il tasso di crescita di merci e sevizi, esso indica il calo del potere d’acquisto.

(**) Il core Ppi è l’indice calcolato al netto delle componenti di energia e cibo.

Social tagging: >

Comments are closed.