Tutela degli investitori italiani dal Trading

Tutela investitori italianiIn Italia il fenomeno del trading online è tra i più alti d’Europa, L’anno scorso (2016) il tasso di crescita sugli scambi con i CFD (Contratto per Differenza) ha raggiunto livelli impensabili fino a qualche anno fa.
Gli investitori italiani sono arrivati leggermente dopo rispetto i colleghi stranieri. Ad esempio, nel Regno Unito, il trading online è un metodo d’investimento largamente diffuso tra i sudditi di sua Maestà. Il motivo per cui siamo arrivati più tardi degli altri è perché, la maggior parte di noi, è stata educata a fare investimenti tradizionali a lungo termine. Però, da quando è scoppiata la crisi economica, i vecchi prodotti finanziari non rendono più nulla. Da qui l’esigenza di esplorare nuovi mondi.

L’avvento delle piattaforme di trading online permette a chiunque di investire autonomamente sulle valute, azioni, indici, commodity, ETF e opzioni. Tra tutti, il forex, è il prodotto finanziario che sta riscuotendo il maggiore successo, il merito di questo boom è la sua facilità d’utilizzo (è sufficiente qualche mese per imparare ad operare), costi operativi molto bassi (prossimi allo zero), ricavi superiori alla media (guadagno medio annuo del 25%) ed esentasse.

Il problema è che molti investitori faticano a destreggiarsi nella giungla del trading online. Negli ultimi anni, complici anche delle restrizioni in Usa, ogni giorno troviamo un nuovo broker. Scegliere l’intermediario giusto è importante per investire in totale sicurezza, soprattutto, per colpa di tantissime pubblicità ingannevoli.

Nel caso specifico del forex, non essendo collocato in un preciso luogo fisico, tutte le transazioni avvengono attraverso dei broker autorizzati dagli organi di vigilanza del proprio paese. Quando scegliamo un broker, è importante verificare che tipo di regolamentazione è in possesso e la sede legale. Evitate di collaborare con intermediari che hanno sede in paradisi fiscali.

Come tutelare i nostri investimenti?
In Italia l’Associazione Italiana Broker Forex e CFD è nata con lo scopo di tutelare gli investitori italiani dalle truffe e frodi online. Essa coopera con le autorità italiane garanti del mercato e del risparmio e si impegna a promuovere delle forme di comunicazione più trasparenti per i piccoli investitori.
I brokers aderenti con l’Associazione Italiana Broker Forex e CFD sono anche quelli regolamentati dalla CONSOB: Fineco, IG Markets, CMC, FXCM, ActiveTrades.

Social tagging: >

Comments are closed.