Tipologie di ordini utilizzati nel Forex

Tipologie ordini ForexL’ordine al mercato usato per applicare su una quotazione gli ordini Stop e gli ordini Limite, con cui viene dato il comando di acquisto o di vendita quando il mercato raggiungerà determinati livelli. Queste tipologie di ordini utilizzati nel Forex di solito si utilizzano per sfruttare alcune strategie operative come lo stop loss o il take profit.

Le migliori piattaforme di trading online ci permettono anche di sfruttare altre tipologie di ordini come O.C.O. o IF DONE che sono strettamente correlati con alcune strategie di trading. In rete si trovano broker che danno la possibilità di personalizzare la propria tipologia di trading sfruttando la maschera degli ordini.
L’importanza di conoscere sia le caratteristiche che la gerarchia di ogni ordine è fondamentale per qualsiasi trader voglia fare degli investimenti online.

Ordine market: lo usiamo per operare al prezzo corrente.

Ordine stop: vengono inseriti quando vogliamo comprare al di sopra o al di sotto del livello di mercato.
L’ordine stop viene anche inserito per porre fine ad una perdita di una posizione aperta, in questo caso è uno stop loss.
L’ordine di stop può anche essere usato per entrare sul mercato, in questo caso si chiama stop entry. Un ordine di stop in acquisto entra solo se la lettera Ask raggiunge il livello indicato, viceversa un ordine stop in vendita entra solo se il denaro (Bid) scende sotto il livello indicato.

Ordine Limit: viene inserito quando vendiamo al di sopra o al di sotto del livello di mercato.
Generalmente viene usato per chiudere una posizione in profitto. Però può anche essere usato per entrare nel mercato. Un’ordine limit in acquisto viene eseguito solo se la lettera Ask del broker raggiunge quel livello, ugualmente un ordine limit in vendita viene eseguito solo se il Bid del Broker raggiunge il livello definito.

Ordine If Done: è un ordine gerarchico che lega due ordini distinti, serve per garantire una protezione all’eventuale ingresso sul mercato. Come funziona? Abbiamo un ordine principale che nel momento in cui viene eseguito rende operativo anche un altro ordine. Quest’ultimo è chiamato ordine secondario.
Esempio di ordine If Done
EUR/USD quotato 1,1215/1,1220.
Inseriamo l’ordine di vendere 100,000 a 1,1110 in stop, se eseguito vogliamo che diventi operativo un ordine di acquisto sempre di 100,000 a 1,1170. L’ordine If Done a 1,1170 è uno stop che diventerà operativo solo quando sarà si raggiungerà la vendita a 1,1110.

Ordini OCO: OCO significa One Cancels the Others, ossia uno annulla l’altro. Quindi due ordini sullo stesso cambio possono essere legati tra loro con l’ordine OCO che con l’esecuzione di uno dei due ordini collegati cancella automaticamente l’altro. In alcune piattaforme questi due ordini di uscita sono già legati.

Ordini GTC: sono validi solo fino ad una certa ora specifica di un giorno specifico o fino alla cancellazione. Gli ordini validi fino alla cancellazione vengono detti GTC (Good Until Cancelled). Quando diamo un istruzione dobbiamo specificare anche per quanto tempo sarà valida. Se non specifichiamo la data verrà considerato come un ordine GTC.

Social tagging:

Comments are closed.